IL TEMA DI ATTUALITÀ. Guida alla stesura del tema di attualità per gli studenti della scuola media superiore

Testi e scritture. Modelli, strumenti e percorsi per organizzare l'informazione e l'argomentazione di Marco Fossati e Silvia Levis (Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, 1995) è un manuale che, oltre a fornire informazioni e documenti significativi sui principali problemi della società contemporanea, si propone di dare consigli sullo svolgimento del cosiddetto tema di attualità. 
Mentre per il tema letterario o storico lo studente può ampiamente ricorrere alle nozioni apprese a scuola, il tema di attualità è un testo argomentativo, che va preparato con cura attingendo a materiali che non fanno in genere parte del programma scolastico. Il tema di attualità, infatti, "fa riferimento a eventi e problemi della realtà contemporanea, o che abbiano comunque una valenza generale". Poiché verte su problemi di cui si sente parlare, magari diffusamente, in televisione, sui giornali, a casa o a scuola, lo studente crede di essere già preparato. E finisce così per comporre spesso testi pieni di considerazioni generiche, pregiudizi, luoghi comuni, frasi fatte, opinioni superficiali. Per evitare tali errori, prima di scrivere il proprio tema,  è necessario che lo studente si prepari (almeno quando l'insegnante gliene concede il tempo) con scrupolo.

Il manuale dell'editore Bruno Mondadori individua cinque fasi fondamentali nel lavoro di preparazione alla stesura del tema di attualità:

  1. Capire che cosa ci chiede la traccia. Esistono due tipi di traccia: tracce aperte e tracce articolate. Le prime lasciano più libertà soggettiva di scrittura.
  2. Richiamare alla mente tutto quello che già conosciamo dell'argomento proposto.
  3. Ampliare le nostre informazioni costituendo un dossier su quell'argomento. Creare un dossier significa raccogliere una documentazione quanto più ampia e precisa sull'argomento da trattare, attingendo alle fonti più svariate: libri, testi scolastici, enciclopedie, saggi, giornali (secondo gli autori "i giornali sono gli strumenti di informazione più preziosi. Bisogna abituarsi a leggerli costantemente, indipendentemente dal tema di attualità"), radio, cinema. Il materiale così raccolto può essere riunito in una cartelletta con su scritto il titolo del nostro tema. (meglio ancora, in era digitale, la cartella può essere elettronica ed essere composta da file salvati sull'hard disk del nostro PC o su qualche altro supporto di memoria elettronico, n.d.r.)
  4. Definire la tesi che vogliamo sviluppare. Lo studente deve liberarsi subito dell'idea che sia possibile scrivere un testo assolutamente oggettivo. Una volta approfondito l'argomento, raccogliendo la documentazione più ampia possibile, alla luce del materiale raccolto dobbiamo riflettere sull'argomento da trattare e capire quale opinione personale ne abbiamo. Tale opinione, non importa se molto precisa o soltanto abbozzata, costituisce la nostra tesi, che andremo ad esporre successivamente, durante la stesura del tema.
  5. Elaborare un progetto argomentativo (cioè stabilire una scaletta dello svolgimento). Sviscerato l'argomento tramite la documentazione e la riflessione su di essa e chiarita a noi stessi la tesi che vogliamo sostenere, ci accingeremo alla stesura, che deve risultare il più possibile chiara per i nostri lettori. Per facilitare la costruzione di un testo efficace e comprensibile possiamo costruire una scaletta, che ci aiuti a dare una forma ordinata alle nostre argomentazioni. Un testo chiaro ed efficace comprende, in genere, una introduzione, in cui si analizza la traccia, una presentazione degli argomenti delle nostre idee e dei materiali che abbiamo raccolto a loro sostegno, e una conclusione, in cui possiamo riepilogare rapidamente i contenuti della nostra argomentazione.
 | home |

| temi |


Pagina aggiornata il 16.06.11
Copyright 2000-2011 Valentino Sossella